Panta Rei | L'autobiografia di Marina Uttieri

18,00
Quantità:
Prodotto aggiunto al carrello. Vai al carrello
È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto Vai al carrello

SKU 9788894341225
Spese di spedizione: gratis
Consegna prevista entro Lunedì 26/02

DESCRIZIONE

Tra il 9 marzo e il 18 maggio del 2020, ognuno di noi ha vissuto probabilmente i 69 giorni più surreali della propria esistenza. In quelle settimane in cui il tempo è rimasto sospeso, il contatto umano ha assunto nuove e infelici connotazioni, il senso di ogni cosa si è declinato verso significati altri e imprevedibili, l’autrice Marina Uttieri ha trovato la dimensione ideale per compiere un viaggio dentro se stessa e, attraverso di essa, di riscoperta. Panta Rei è il risultato, denso e multidimensionale, di quel percorso, durante il quale Marina ha potuto ri-attualizzare in forma di arti le esperienze più significative della sua vita.

La narrazione dei suoi trascorsi, però, si rivela in realtà solo un pretesto, un espediente che fa da filo conduttore al suo trattato, che armonizza con empatia e organicità forme d’arte dissimili, dalla prosa alla poesie, passando per la pittura. Il libro è un mosaico di versi, racconti e disegni realizzati da Marina Uttieri, pezzi di un puzzle che può essere compreso solo se osservato nella sua interessa: lì Marina trova il canone stilistico ideale per ringraziare le persone che, in modalità e con tempistiche differenti, hanno indirizzato e influenzato il suo viaggio. Panta Rei è l’aforisma con cui si rende sintesi estrema il pensiero del filosofo greco Eraclito: tutto scorre, ogni cosa si trasforma, nulla resta com’è.
 


 

NOTE SULL’AUTORE

Marina Uttieri nasce a Napoli l’11 maggio 1952. Trascorre la sua infanzia e adolescenza a Taranto e si laurea in Filosofia presso l’Università di Bari con una tesi in filosofia teoretica su Jean Paul Sartre. Nel 1976 si trasferisce a Crotone, lavorando presso l’ufficio Beni Culturali, per poi tornare a Taranto nel 1983. Dal 1986 fino al giorno del suo pensionamento svolge la professione di Docente di Lettere presso scuole medie del tarantino, coltivando parallelamente la passione per la poesia e la pittura e prendendo parte a diversi concorsi di poesia. Panta Rei è il suo secondo libro, dopo la pubblicazione, per il Comune di Crotone, di una monografia commentata e illustrata su Gaele Covelli, pittore della scuola dei preraffaelliti.