Budapest di Giurgola Antonello

14,00
11,90
-15%
Quantità:
Prodotto aggiunto al carrello. Vai al carrello
È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto Vai al carrello

SKU 9788895377360
Spese di spedizione: gratis
Consegna prevista entro Lunedì 26/02

Tags   #budapest  #giurgola  #antonello  #giurgolaantonello  #puglia  #lecce  #icarolibri 

Antonello Giurgola frequenta lo studio di Lucrezio, pittore della corrente di Ciardo e Palumbo. Conduce normali studi di perito tecnico ma, non abbandona la sua inclinazione per la letteratura e la pittura. Consegue il premio di pittura "Città di Lecce" commentando su tela F. G. Lorca. Risalgono ai primi anni '90 le sue collaborazioni col giornale “Il Quotidiano” dove pubblica, sul paginone culturale, corrispondenze da Budapest e Mosca,  negli anni della caduta dei muri. I suoi articoli verranno ripresi dalla stampa nazionale. Nel 2010 esordisce nel campo della narrativa con “l'Angelo di Lisbona” edito da “ I libri di Icaro”.
 
 Il commissario Kruger, atipica figura di poliziotto, oppresso da problemi esistenziali e in cerca di ironia e leggerezza per ragioni di sopravvivenza, è alle prese con un caso che lo obbligherà a un logorante sforzo di razionalità.
Si ritroverà a sbrogliare una difficile matassa a causa d'un morto, per giunta straniero, e due probabili assassini. Dal primo impatto con la vittima, un uomo raffinato, ritrovato cadavere nella elegante pensione Liszt, il commissario ricava l'impressione di un omicidio asettico dove la morte si percepisce appena. In breve però la situazione cambia in modo radicale rivelando losche implicazioni di banche e società finanziarie dedite al riciclaggio di denaro sporco con l'appoggio di funzionari appartenenti ai Servizi e di politici.
Kruger si sente oppresso da quell'atmosfera di disfacimento, dalla situazione emblematica di una città, Budapest, forse la vera protagonista del romanzo, che fa da cornice alla storia. Una storia complicata che finisce, in alcuni sordidi aspetti, col coinvolgere il commissario a livello familiare, toccandolo negli affetti più intimi. Kruger tuttavia non è uomo da arrendersi facilmente…